Ultima modifica: 1 Luglio 2020

News

  • Si informa che le attività didattiche riprenderanno all’inizio del mese di settembre e la data precisa sarà comunicata non appena avremo il calendario regionale disponibile.
  • A causa dell’emergenza Covid-19 l’Asilo di Lozzo di Cadore rimarrà chiuso fino al 05/04/2019, come da indicazione del DPCM del 11 marzo 2020.
  • 4 Febbraio 2019: Dimissioni di FESTINI Martina e subentro in Consiglio di Amministrazione di PEZONE Luca.
  • Agosto 2018: è stato eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Ente, eletto dall’assemblea dei capi famiglia. Risultano eletti FESTINI Martina, NASSIVERA Mara, RIGHETTI Gialuca. Il consiglio comunale del comune di Lozzo Cadore ha nominato proprio rappresentante TURCO Pinuccio. Il nuovo consiglio riunitosi ha eletto Festini Martina nuovo presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Ente. Auguriamo un buon lavoro al nuovo Consiglio e ringraziamo quello uscente per l’ottimo lavoro fatto.
  • Agosto 2014: è stato eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Ente, eletto dall’assemblea dei capi famiglia. Risultano eletti CASSOL Stefano, CIOCCA Maurizio, DORIGUZZI SARTOR Anna, ZANELLA  Eliana, VOLPI Azzurra, CORNEANU Adriana. Il consiglio comunale del comune di Lozzo Cadore ha nominato proprio rappresentante TURCO Pinuccio. Il nuovo consiglio riunitosi ha eletto Cassol Stefano nuovo presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Ente. Auguriamo un buon lavoro al nuovo consiglio e ringraziamo quello uscente per l’ottimo lavoro fatto.
  • Marzo 2012: è stato fatta la visita di verifica dei requisiti necessari per il rinnovo dell’accreditamento. L’Agenzia Regionale per i Servizi Sociali (ARSS) ha confermato l’accreditamento già ottenuto nel 2009.
  • Luglio 2010: è stato eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Ente, eletto dall’assemblea dei capi famiglia. Risultano eletti Da Pra Ernesto, Zanella Giuseppe, Grandelis Gianni. Rimane in carica il consigliere Suani Stefano di nomina del consiglio comunale del comune di Lozzo Cadore. Il nuovo consiglio riunitosi ha eletto Da Pra Ernesto  nuovo presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Ente. Auguriamo un buon lavoro al nuovo consiglio e ringraziamo quello uscente per l’ottimo lavoro fatto.
  • È con soddisfazione che informiamo che in data 19.02.2009 l’Agenzia Regionale per i Servizi Sociali (ARSS) ha eseguito la visita di verifica presso la nostra struttura per l’accertamento dei requisiti al fine dell’accreditamento istituzionale del servizio di Nido Integrato secondo quanto previsto dalla L.R. 22/2002.  La visita si è conclusa con un giudizio finale positivo che quindi permette di iscrivere il nostro Asilo Nido nell’elenco dei Nidi Integrati riconosciuti dalla regione Veneto .
  • Il nido a seguito di visita ispettiva ha ricevuto l’autorizzazione all’esercizio secondo quanto previsto dalla normativa regionale. Si è in attesa della visita ispettiva necessaria per l’ottenimento dell’accreditamento finale.
  • L’assessorato alle politiche sociali, programmazione socio sanitaria, volontariato e non profit della  regione Veneto, ha assegnato al Nido di Lozzo il marchio famiglia, colore blu, per le iniziative attuate a favore della famiglia.
  • E’ stato rinnovato parte degli arredi con l’acquisto di mobili per i refettori
  • E’ iniziata la procedura per la richiesta di nuova autorizzazione ed accreditamento del Nido Integrato presso la Regione Veneto secondo quanto richiede la nuova normativa regionale vigente.
  • Grazie al contributo della Fondazione CARIVERONA di €. 4.000, a fronte di una spesa complessiva di euro 7.320, è stato deliberato l’acquisto di una nuova lavastoviglie, n° 2 tavoli in acciaio per la cucina e un carrello in acciaio per la distribuzione delle pietanze, per l’importo complessivo di €. 4.260. Resta a carico all’Amministrazione dell’Ente la spesa di €. 3.320 che dovrà essere necessariamente messa a disposizione entro il 10.06.2008 per il completamento dell’intero progetto che prevede anche la sostituzione di tavoli e sedie dei refettori del Nido e della Scuola dell’Infanzia.
  • A settembre di questo anno è entrata in funzione la nuova centrale termica alimentata a metano o pellet, con la produzione di acqua calda mediante l’impiego di pannelli solari. L’opera è stata realizzata dal Comune di Lozzo di Cadore, secondo le stime dei tecnici, questo ci permetterà di risparmiare  considerevolmente sulle spese di gestione. Un GRAZIE al Comune di Lozzo – Sindaco e Amministrazione, ai dipendenti del Comune che hanno collaborato per la buona riuscita dell’opera e al BIM.
  • Una non buona notizia economica per il nostro Asilo: ” In data 05/07/2007 con Prot. 35067, l’Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale del Veneto, prende atto dell’iscrizione nel 2006 nell’elenco dei soggetti beneficiari del 5 per mille, comunica che l’Asilo Infantile Scuola Materna con sede in Lozzo di Cadore è stato escluso dal beneficio del 5 per mille anno 2006 per mancanza dei presupposti previsti dalla legge 23 dicembre 2005 n.266 art.1 comma 337 in quanto non risulta avere il riconoscimento della personalità giuridica come disciplinato dal D.P.R. 361 del 07.12.2000. Il presente provvedimento è impugnabile innanzi al T.A.R. del Veneto”.    Tramite il dirigente Regionale per i Servizi Sociali, abbiamo richiesto una dichiarazione che attesti quanto segue: “A quanto risulta dalla documentazione agli atti presso la Direzione dei Servizi Sociali della Regione Veneto, si conferma che l’IPAB – Asilo Infantile Scuola materna di Lozzo di Cadore – è un Ente senza scopo di lucro che svolge attività di servizio sociale”. Non è stato comunque sufficiente in quanto: ” In data 29/08/2007 Prot. 42018, l’Agenzia delle Entrate risponde con una lettera di 3 pagine dove specifica che il 5 per mille è stato introdotto in via sperimentale per il finanziamento e il sostegno dei settori del volontariato e della ricerca, indicando che gli unici possibili beneficiari sono: le ONLUS, le Associazioni di promozione sociale, le Fondazioni e le Associazioni che operano negli specifici settori considerati articolo 10, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 460/97. Detto questo, essendo le IPAB non considerate nei soggetti sopra evidenziati in quanto permane la natura pubblica di tali istituti, si conferma la loro esclusione alla ripartizione di quanto devoluto con il 5 per mille”. Come ben potete immaginare è stato un duro colpo economico per il nostro Asilo. Sicuri di quanti ci avrebbero sostenuto indicando il nostro codice fiscale nelle loro denunce dei redditi, contavamo di recuperare risorse economiche preziose per la gestione. Così come noi molti altri enti, (diverse migliaia,) non hanno potuto beneficiare delle donazioni che i contribuenti hanno a loro destinato. Per maggiori informazioni potete consultare il sito www.agenziaentrate.it/ E’ andata male! Evidentemente la nostra struttura “non fa” volontariato sociale. GRAZIE A TUTTI coloro che insieme a noi ci hanno creduto
  • “Porte aperte all’Asilo”: nell’intento di far conoscere i nostri servizi, di presentare i locali risistemati con gli ultimi lavori del 2005 e del 2007 (interventi realizzati a cura del Comune) ed in particolare il nuovo sistema di riscaldamento a pellet, gas e pannelli solari, domenica 16 dicembre dalle ore 11.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 18.00, l’asilo sarà aperto a quanti vorranno visitarlo. Riteniamo il nuovo sistema di riscaldamento meritevole di attenzione, in quanto potrebbe essere un’alternativa anche per voi.
  • Dal 15 Dicembre 2007, presso l’Ente Asilo di Lozzo, sarà pubblicato il Bando di Selezione per un posto di addetto/a alla cucina (cuoco/a).
  • Luglio 2007: inizieranno i lavori per la realizzazione di un nuovo impianto termico a bio massa legnosa e gas metano e di un impianto termico solare.
  • Marzo 2007: anche questo anno l’Ente Asilo Infantile – Scuola Materna ed Asilo nido integrato è presente nell’elenco dei beneficiari delle donazioni 5 per mille dell’IRPEF. Il codice fiscale da utilizzare per la destinazione è: 00207250259. Si invitano tutti i volenterosi alla destinazione favore del nostro Ente.
  • Inizio anno scolastico 2006/2007: il CdA ha deciso per il prolungamento del calendario scolastico per la Scuola Materna fino alla fine di luglio.
  • Luglio 2006: Il giorno 21 luglio presso il locali della Scuola Materna si è svolta l’assemblea dei capifamiglia di Lozzo che ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione della Scuola Materna – Asilo Nido Integrato.
  • Marzo 2006: l’ente Asilo Infantile – Scuola Materna ed Asilo nido integrato è entrato nell’elenco dei beneficiari delle donazioni 5 per mille dell’IRPEF. Il codice fiscale da utilizzare per la destinazione è: 00207250259. 
  • Febbraio 2006: si è svolta l’inaugurazione della nuova struttura. Erano presenti tutti i bambini della Scuola Materna e del Nido, il personale, le famiglie dei bambini, il Sindaco e dei rappresentanti comunali, il Parroco, i rappresentanti della Fondazione Cariverona.
  • Gennaio 2006: l’Asilo Infantile – Scuola Materna ed Asilo hanno ripreso le attività scolastiche nella propria sede ristrutturata. Il 3 Febbraio è stata fatta l’inaugurazione della struttura.
  • Settembre 2005: l’Asilo Infantile – Scuola Materna ed Asilo nido integrato hanno iniziato le loro attività ordinarie. I lavori di ristrutturazione procedono bene ed entro autunno saranno terminati e si procederà con il rientro nella nuova sede.
  • Gennaio 2005: l’Asilo Infantile – Scuola Materna ed Asilo Nido Integrato si dotano di un sito internet
  • Gennaio 2005: in primavera 2005 inizieranno i lavori di ristrutturazione dell’immobile per consentire all’asilo infantile scuola materna e nido integrato di soddisfare i criteri imposti dalla legge regionale 30/90 che riconosce la struttura servizio innovativo nido integrato. I lavori saranno finanziati dal comune di Lozzo e dalla Regione grazie alla legge suddetta.